Il potere delle storie e della rappresentazione

Conclusione

Le storie e le narrazioni influenzano la nostra cultura. Perché siano efficaci, però, devono essere accessibili, elaborate, fatte proprie e tramandate.

Nell’ambito del gioco di ruolo una storia e una narrazione:

  • sono accessibili quando raggiungono il pubblico, sia quello generico, sia quello di cui parla. Se rimangono confinate a una sottocultura, non possono uscire dal loro contesto sociale iniziale e potrebbero non raggiungere una persona che ci si riconosce. Nel caso del gioco di ruolo, la storia diventa accessibile quando il manuale e le regole permettono di creare uno specchio che rifletta anche quella realtà;
  • vengono elaborate quando le giochiamo, tramite le nostre scelte emergenti e tramite il confronto con le altre persone e gli altri personaggi con cui giochiamo;
  • vengono fatte proprie quando il punto di vista che è emerso ci ha trasmesso e lasciato qualcosa.
  • vengono tramandate quando portiamo con noi quello che abbiamo fatto nostro e lo condividiamo con altre persone, oppure quando giochiamo di nuovo, rielaborando ancora l’esperienza con persone diverse.

Se rispettiamo quelle persone dovremmo batterci perché siano rappresentate e abbiano una voce

Chiudo ripensando a uno scambio di messaggi avvenuto con Daniele di Geecko on the Wall proprio a proposito di alcune reazioni polemiche e provocatorie all’uscita di Fuori dal Dungeon registrata su alcuni gruppi. Riporto la parte che ha descritto meglio quello che anche io penso, partendo da premesse condivise da entrambi ed esposte nel corso di questo articolo.

Se è vero che davvero noi rispettiamo quelle persone e le consideriamo degne di compartecipare, esattamente come noi, all’esperienza umana, faremmo bene a batterci per dei fini più nobili che dire che chi vuole le persone trans rappresentate – e rappresentate adeguatamente – anche nei giochi di ruolo è un povero frustrato che non ha fantasia e che non avrebbe bisogno di questi “mezzucci” per giocare una persona trans in un gioco. Daniele – Geecko on the Wall

2 thoughts to “Il potere delle storie e della rappresentazione”

I commenti sono stati chiusi.